Credo di Cizico



(28.) C'è un solo Dio ingenerato e senza inizio e non ha alcun essere che sia anteriore a lui -infatti nulla può essere prima dell'ingenerato- né che sia con lui -infatti l'ingenerato è un unico e solo Dio- né che sia in lui -infatti egli è semplice e senza composizione. Essendo unico, essendo solo ed essendo sempre lo stesso, egli è Dio, creatore e artefice di tutte le cose, in primo luogo e in un modo straordinario dell'Unigenito e propriamente di quello che è stato fatto tramite lui.
Egli ha generato, creato e fatto solo il Figlio per mezzo della sua potenza e attività prima di tutte le cose e prima di tutta la creazione, senza aver comunicato nulla della propria ipostasi al generato
infatti Dio è incorruttibile, indiviso e indivisibile e colui che è incorruttibile non mette in comune la propria sostanza né ha fatto sussistere un altro secondo quello che è lui stesso infatti egli é solo ingenerato ed è impossibile essere generato secondo la sostanza ingenerata. Non ha dunque messo in opera la propria sostanza, ma solamente la sua volontà e non l'ha generato secondo la propria sostanza, ma come ha voluto.
E per mezzo di questo egli ha fatto lo Spirito Santo, la prima e la più grande di tutte le sue opere, tramite il suo proprio potere e per suo ordine, ma attraverso l'attività e la potenza del Figlio. E dopo di ciò ha fatto per mezzo del Figlio tutte le altre cose che sono in cielo e sulla terra, visibili e invisibili (Col 1,16), corporali e incorporali. "Infatti c'è un solo Dio da cui tutto viene", secondo l'Apostolo, "e un solo Signore Gesù Cristo, per mezzo del quale tutto esiste" (1Cor 8,6).

C'è dunque un solo Dio ingenerato, increato, non fatto. E c'è un solo Signore Gesù Cristo, il Figlio di Dio, essere generato dell'increato, ma non come un qualunque essere generato, creatura dell'increato, ma non come una qualunque creatura, opera fatta dal non-fatto, ma non come una qualunque opera, secondo quanto è stato detto dalla Sacra Scrittura: "Il Signore mi ha creato all'inizio delle sue vie, prima dei secoli mi ha fondato, prima di tutte le colline mi ha generato" (Prv 8,22-23.25). E c'è un solo Spirito Santo, la prima e la più grande di tutte le opere dell'Unigenito, prodotto per ordine del Padre, ma anche tramite l'attività e la potenza del Figlio.



Traduzione di Antonella Negro.